Lo psicologo: chi è?

Lo psicologo è un professionista del benessere della persona. L'art. 3 del Codice Deontologico degli Psicologi Italiani recita: "Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell'individuo, del gruppo e della comunità.

In ogni ambito professionale opera per migliorare la capacità della persona di comprendere se stessa e gli altri e di comportarsi in maniera consapevole, congrua ed efficace...".

 

Lo psicologo: cosa fa?

Le attività dello Psicologo sono quelle di favorire il cambiamento, promuovere il benessere psicologico dell'individuo, del gruppo e della comunità, migliorare la capacità della persona di comprendere se stessa e gli altri, potenziare le risorse individuali o collettive.

 

Perché rivolgersi allo psicologo?

Nel corso della vita, di fronte a cambiamenti, scelte o eventi particolarmente stressanti, dolorosi e difficili da gestire, si può avvertire un disagio psicologico che nel tempo può compromettere la qualità della vita limitando la serenità e il benessere personale e relazionale.

Il disagio può manifestarsi sotto diverse forme. I sintomi e i problemi che generalmente vengono portati in terapia riguardano i cosiddetti disturbi d’ansia (attacchi di panico, fobie, ansia generalizzata), e quelli dell’umore (aspetti depressivi, stati di generica insoddisfazione e vissuti di forte deprivazione), forme di disadattamento e difficoltà di integrazione, vissuti di inadeguatezza, difficoltà a relazionarsi con gli altri (nella coppia, nell’ambiente di lavoro, nelle amicizie, in famiglia), difficoltà a compiere scelte di vita importanti, disturbi dell’alimentazione, …

E' in questi momenti che può essere utile rivolgersi allo psicologo. La persona può avvertire la sensazione di trovarsi in un vicolo cieco e rendersi conto che le varie soluzioni impiegate per far fronte al suo disagio non funzionano o sono poco percorribili.

Lo psicologo accompagna la persona in un percorso di conoscenza di sé e del suo modo di stare in relazione con il mondo, sostenendola nell'esplorazione di nuovi punti di vista da cui osservare il suo problema.

Per la persona, riuscire a vedere il problema con occhi diversi potrebbe significare un diverso modo di rapportarsi ad esso e rappresentare il punto da cui partire per elaborare e sperimentare soluzioni alternative maggiormente percorribili, tali da permetterle di raggiungere una condizione di maggior benessere personale.

L'intervento psicologico non si rivolge solo a persone che vivono uno stato di malessere, ma può essere richiesto anche da coloro che, pur possedendo un buon livello di benessere globale, desiderano accrescere la conoscenza di sé e degli altri con l'obiettivo di migliorare la qualità della propria vita personale e/o relazionale.

 

Lo psicologo: quali sono gli strumenti di lavoro?

Gli strumenti conoscitivi dello psicologo sono diversi, i principali sono due: i test psicologici e il colloquio psicologico.

I test psicologici sono strumenti utilizzati per acquisire informazioni sulle funzioni psichiche dell'individuo. Possono essere di vari tipi: scale di autovalutazione, test di personalità, ecc…

Il colloquio psicologico è uno strumento di conoscenza che utilizza l'incontro e la comunicazione fra due o più persone.

Nel corso del processo psicoterapeutico, l’obiettivo del colloquio è quello di favorire la costruzione di nuove letture e possibilità di cambiamento.

 

Come sono strutturati gli incontri?

Cliente e psicologo interagiscono stando seduti l'uno di fronte all'altro. Entrambi rivestono un ruolo attivo nella ricerca di soluzioni e lavorano insieme nel definire obiettivi e priorità e nel verificare l'utilità e l'efficacia degli interventi realizzati.

 

Quanto dura una psicoterapia?

La durata complessiva non può essere definita a priori, poiché su di essa incidono diversi fattori quali ad esempio la complessità del problema, il tipo di obiettivo che il cliente si pone rispetto al cambiamento e il livello di intesa e cooperazione che terapeuta e cliente riescono a raggiungere.

 

Quali benefici potrei conseguire?

I benefici e gli effetti conseguibili mediante un trattamento psicologico sono i seguenti: riduzione della sofferenza psicologica; promozione del benessere psicologico; raggiungimento di un miglior equilibrio psichico personale; miglioramento delle capacità relazionali; miglioramento della gestione dei propri stati emotivi; raggiungimento di una migliore comprensione di sé e dell'altro.

 

Il risultato è garantito?

L'intervento psicologico potrebbe in alcuni casi rivelarsi inefficace e non in grado di produrre gli effetti desiderati. In tal caso sarà cura del professionista informare adeguatamente il cliente e valutare se proporre la prosecuzione del trattamento, se ipotizzare altre strategie e/o trattamenti, oppure se interromperlo.

 

Se voglio smettere?

Il cliente può interrompere il trattamento psicologico in qualsiasi momento.

 

Lo psicologo ha l'obbligo del segreto professionale?

Lo psicologo è tenuto all'osservanza del Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, che prevede anche l'obbligo al segreto professionale derogabile solo previo valido e dimostrabile consenso del cliente.

 

Lo psicologo può prescrivere farmaci?

No, lo psicologo non può prescrivere farmaci.

 

Che differenza c’è tra psicologo, psicoterapeuta, psicoanalista e psichiatra?

Leggi qui la risposta.

 

Quanto dura la singola seduta?

Ogni seduta ha la durata di circa 60 minuti con frequenza da valutare in relazione alla problematica psicologica e alle disponibilità del paziente e dello psicologo.

 

Quanto costa una seduta psicologica?

Le tariffe dello psicologo possono variare a seconda del professionista e del tipo di intervento richiesto, quindi è bene richiedere informazioni direttamente allo psicologo a cui si intende rivolgersi.

Le tariffe applicate dal Dott. Roberto Gava sono consultabili cliccando qui.

 

Il primo incontro è gratuito?

Il Dott. Roberto Gava propone un primo incontro gratuito.

 

Qual è la finalità del primo incontro?

Il primo appuntamento è un incontro di accoglienza e conoscenza per parlare della propria situazione, delle proprie difficoltà ed esigenze, ma anche un'occasione per ottenere chiarificazioni e sciogliere eventuali dubbi sulla natura e sul tipo di trattamento offerto.

Lo psicologo: chi è?

Lo psicologo è un professionista del benessere della persona. L'art. 3 del Codice Deontologico degli Psicologi Italiani recita: "Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell'individuo, del gruppo e della comunità.

In ogni ambito professionale opera per migliorare la capacità della persona di comprendere se stessa e gli altri e di comportarsi in maniera consapevole, congrua ed efficace...".

 

Lo psicologo: cosa fa?

Le attività dello Psicologo sono quelle di favorire il cambiamento, promuovere il benessere psicologico dell'individuo, del gruppo e della comunità, migliorare la capacità della persona di comprendere se stessa e gli altri, potenziare le risorse individuali o collettive.

 

Perché rivolgersi allo psicologo?

Nel corso della vita, di fronte a cambiamenti, scelte o eventi particolarmente stressanti, dolorosi e difficili da gestire, si può avvertire un disagio psicologico che nel tempo può compromettere la qualità della vita limitando la serenità e il benessere personale e relazionale.

Il disagio può manifestarsi sotto diverse forme. I sintomi e i problemi che generalmente vengono portati in terapia riguardano i cosiddetti disturbi d’ansia (attacchi di panico, fobie, ansia generalizzata), e quelli dell’umore (aspetti depressivi, stati di generica insoddisfazione e vissuti di forte deprivazione), forme di disadattamento e difficoltà di integrazione, vissuti di inadeguatezza, difficoltà a relazionarsi con gli altri (nella coppia, nell’ambiente di lavoro, nelle amicizie, in famiglia), difficoltà a compiere scelte di vita importanti, disturbi dell’alimentazione, …

E' in questi momenti che può essere utile rivolgersi allo psicologo. La persona può avvertire la sensazione di trovarsi in un vicolo cieco e rendersi conto che le varie soluzioni impiegate per far fronte al suo disagio non funzionano o sono poco percorribili.

Lo psicologo accompagna la persona in un percorso di conoscenza di sé e del suo modo di stare in relazione con il mondo, sostenendola nell'esplorazione di nuovi punti di vista da cui osservare il suo problema.

Per la persona, riuscire a vedere il problema con occhi diversi potrebbe significare un diverso modo di rapportarsi ad esso e rappresentare il punto da cui partire per elaborare e sperimentare soluzioni alternative maggiormente percorribili, tali da permetterle di raggiungere una condizione di maggior benessere personale.

L'intervento psicologico non si rivolge solo a persone che vivono uno stato di malessere, ma può essere richiesto anche da coloro che, pur possedendo un buon livello di benessere globale, desiderano accrescere la conoscenza di sé e degli altri con l'obiettivo di migliorare la qualità della propria vita personale e/o relazionale.

 

Lo psicologo: quali sono gli strumenti di lavoro?

Gli strumenti conoscitivi dello psicologo sono diversi, i principali sono due: i test psicologici e il colloquio psicologico.

I test psicologici sono strumenti utilizzati per acquisire informazioni sulle funzioni psichiche dell'individuo. Possono essere di vari tipi: scale di autovalutazione, test di personalità, ecc…

Il colloquio psicologico è uno strumento di conoscenza che utilizza l'incontro e la comunicazione fra due o più persone.

Nel corso del processo psicoterapeutico, l’obiettivo del colloquio è quello di favorire la costruzione di nuove letture e possibilità di cambiamento.

 

Come sono strutturati gli incontri?

Cliente e psicologo interagiscono stando seduti l'uno di fronte all'altro. Entrambi rivestono un ruolo attivo nella ricerca di soluzioni e lavorano insieme nel definire obiettivi e priorità e nel verificare l'utilità e l'efficacia degli interventi realizzati.

 

Quanto dura una psicoterapia?

La durata complessiva non può essere definita a priori, poiché su di essa incidono diversi fattori quali ad esempio la complessità del problema, il tipo di obiettivo che il cliente si pone rispetto al cambiamento e il livello di intesa e cooperazione che terapeuta e cliente riescono a raggiungere.

 

Quali benefici potrei conseguire?

I benefici e gli effetti conseguibili mediante un trattamento psicologico sono i seguenti: riduzione della sofferenza psicologica; promozione del benessere psicologico; raggiungimento di un miglior equilibrio psichico personale; miglioramento delle capacità relazionali; miglioramento della gestione dei propri stati emotivi; raggiungimento di una migliore comprensione di sé e dell'altro.

 

Il risultato è garantito?

L'intervento psicologico potrebbe in alcuni casi rivelarsi inefficace e non in grado di produrre gli effetti desiderati. In tal caso sarà cura del professionista informare adeguatamente il cliente e valutare se proporre la prosecuzione del trattamento, se ipotizzare altre strategie e/o trattamenti, oppure se interromperlo.

 

Se voglio smettere?

Il cliente può interrompere il trattamento psicologico in qualsiasi momento.

 

Lo psicologo ha l'obbligo del segreto professionale?

Lo psicologo è tenuto all'osservanza del Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, che prevede anche l'obbligo al segreto professionale derogabile solo previo valido e dimostrabile consenso del cliente.

 

Lo psicologo può prescrivere farmaci?

No, lo psicologo non può prescrivere farmaci.

 

Che differenza c’è tra psicologo, psicoterapeuta, psicoanalista e psichiatra?

Leggi qui la risposta.

 

Quanto dura la singola seduta?

Ogni seduta ha la durata di circa 60 minuti con frequenza da valutare in relazione alla problematica psicologica e alle disponibilità del paziente e dello psicologo.

 

Quanto costa una seduta psicologica?

Le tariffe dello psicologo possono variare a seconda del professionista e del tipo di intervento richiesto, quindi è bene richiedere informazioni direttamente allo psicologo a cui si intende rivolgersi.

Le tariffe applicate dal Dott. Roberto Gava sono consultabili cliccando qui.

 

Il primo incontro è gratuito?

Il Dott. Roberto Gava propone un primo incontro gratuito.

 

Qual è la finalità del primo incontro?

Il primo appuntamento è un incontro di accoglienza e conoscenza per parlare della propria situazione, delle proprie difficoltà ed esigenze, ma anche un'occasione per ottenere chiarificazioni e sciogliere eventuali dubbi sulla natura e sul tipo di trattamento offerto.

Studio di Psicologia e Psicoterapia
Dott. Roberto Gava Psicologo e Psicoterapeuta
ARTICOLI E APPROFONDIMENTI
PSICOLOGIA CLINICA E PSICOTERAPIA
Tariffe e costi.
Il presente tariffario è stato elaborato nell'ottica di promuovere il benessere psicologico [...]
Differenze tra psicologo, psicoterapeuta, psicanalista, psichiatra. Che differenza c'è tra psicologo e...
Consulenza Psicologica
Psicoterapia
Orientamento Teorico
PROBLEMI TRATTATI
Ansia e attacchi di panico
Depressione e tristezza
Ossessioni e compulsioni
Disturbi sessuali
Disturbi dell'alimentazione
Difficoltà relazionali
STRESS E BENESSERE
Training Autogeno
Mindfulness
PSICOLOGIA DELLO SPORT
Mental Training
RISORSE
Articoli di Psicologia
Links
Biofeedback
"Il cliente... e il terapeuta si imbarcano insieme come compagni di navigazione nella stessa avventura" (G. Kelly)
 
Problemi trattati.
Elenco delle principali problematiche trattate dal Dott. Roberto Gava in ambito clinico.
Fobie
PSICOLOGIA E PSICOTERAPIA: LE DOMANDE PIU' FREQUENTI
Dott. Roberto Gava Psicologo e Psicoterapeuta
Iscrizione Albo degli Psicologi del Veneto n° 5414
P.I. n° 04393730280






Per fissare un appuntamento o richiedere informazioni è possibile contattarmi
via e-mail all'indirizzo di posta elettronica
robertogava@email.it
oppure telefonicamente al seguente numero:
348 438 5118

Dott. Roberto Gava Psicologo e Psicoterapeuta
Iscrizione Albo degli Psicologi del Veneto n° 5414
P.I. n° 04393730280
Per fissare un appuntamento o richiedere informazioni è possibile contattarmi
via e-mail all'indirizzo di posta elettronica
robertogava@email.it
oppure telefonicamente al seguente numero: 348 438 5118
Lo psicologo: chi è?
Lo psicologo è un professionista del benessere della persona.
L'art. 3 del Codice Deontologico degli Psicologi Italiani recita: "Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell'individuo, del gruppo e della comunità. In ogni ambito professionale opera per migliorare la capacità della persona di comprendere se stessa e gli altri e di comportarsi in maniera consapevole, congrua ed efficace...".

Lo psicologo: cosa fa?
Le attività dello Psicologo sono quelle di favorire il cambiamento, promuovere il benessere psicologico dell'individuo, del gruppo e della comunità, migliorare la capacità della persona di comprendere se stessa e gli altri, potenziare le risorse individuali o collettive.

Perché rivolgersi allo psicologo?
Nel corso della vita, di fronte a cambiamenti, scelte o eventi particolarmente stressanti, dolorosi e difficili da gestire, si può avvertire un disagio psicologico che nel tempo può compromettere la qualità della vita limitando la serenità e il benessere personale e relazionale.
Il disagio può manifestarsi sotto diverse forme. I sintomi e i problemi che generalmente vengono portati in terapia riguardano i cosiddetti disturbi d’ansia (attacchi di panico, fobie, ansia generalizzata), e quelli dell’umore (aspetti depressivi, stati di generica insoddisfazione e vissuti di forte deprivazione), forme di disadattamento e difficoltà di integrazione, vissuti di inadeguatezza, difficoltà a relazionarsi con gli altri (nella coppia, nell’ambiente di lavoro, nelle amicizie, in famiglia), difficoltà a compiere scelte di vita importanti, disturbi dell’alimentazione, …
E' in questi momenti che può essere utile rivolgersi allo psicologo. La persona può avvertire la sensazione di trovarsi in un vicolo cieco e rendersi conto che le varie soluzioni impiegate per far fronte al suo disagio non funzionano o sono poco percorribili.
Lo psicologo accompagna la persona in un percorso di conoscenza di sé e del suo modo di stare in relazione con il mondo, sostenendola nell'esplorazione di nuovi punti di vista da cui osservare il suo problema.
Per la persona, riuscire a vedere il problema con occhi diversi potrebbe significare un diverso modo di rapportarsi ad esso e rappresentare il punto da cui partire per elaborare e sperimentare soluzioni alternative maggiormente percorribili, tali da permetterle di raggiungere una condizione di maggior benessere personale.
L'intervento psicologico non si rivolge solo a persone che vivono uno stato di malessere, ma può essere richiesto anche da coloro che, pur possedendo un buon livello di benessere globale, desiderano accrescere la conoscenza di sé e degli altri con l'obiettivo di migliorare la qualità della propria vita personale e/o relazionale.

Lo psicologo: quali sono gli strumenti di lavoro?
Gli strumenti conoscitivi dello psicologo sono diversi, i principali sono due: i test psicologici e il colloquio psicologico.
I test psicologici sono strumenti utilizzati per acquisire informazioni sulle funzioni psichiche dell'individuo. Possono essere di vari tipi: scale di autovalutazione, test di personalità, ecc…
Il colloquio psicologico è uno strumento di conoscenza che utilizza l'incontro e la comunicazione fra due o più persone.
Nel corso del processo psicoterapeutico, l’obiettivo del colloquio è quello di favorire la costruzione di nuove letture e possibilità di cambiamento.

Come sono strutturati gli incontri?
Cliente e psicologo interagiscono stando seduti l'uno di fronte all'altro. Entrambi rivestono un ruolo attivo nella ricerca di soluzioni e lavorano insieme nel definire obiettivi e priorità e nel verificare l'utilità e l'efficacia degli interventi realizzati.

Quanto dura una psicoterapia?
La durata complessiva non può essere definita a priori, poiché su di essa incidono diversi fattori quali ad esempio la complessità del problema, il tipo di obiettivo che il cliente si pone rispetto al cambiamento e il livello di intesa e cooperazione che terapeuta e cliente riescono a raggiungere.

Quali benefici potrei conseguire?
I benefici e gli effetti conseguibili mediante un trattamento psicologico sono i seguenti: riduzione della sofferenza psicologica; promozione del benessere psicologico; raggiungimento di un miglior equilibrio psichico personale; miglioramento delle capacità relazionali; miglioramento della gestione dei propri stati emotivi; raggiungimento di una migliore comprensione di sé e dell'altro.

Il risultato è garantito?
L'intervento psicologico potrebbe in alcuni casi rivelarsi inefficace e non in grado di produrre gli effetti desiderati. In tal caso sarà cura del professionista informare adeguatamente il cliente e valutare se proporre la prosecuzione del trattamento, se ipotizzare altre strategie e/o trattamenti, oppure se interromperlo.

Se voglio smettere?
Il cliente può interrompere il trattamento psicologico in qualsiasi momento.

Lo psicologo ha l'obbligo del segreto professionale?
Lo psicologo è tenuto all'osservanza del Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, che prevede anche l'obbligo al segreto professionale derogabile solo previo valido e dimostrabile consenso del cliente.

Lo psicologo può prescrivere farmaci?
No, lo psicologo non può prescrivere farmaci.

Che differenza c’è tra psicologo, psicoterapeuta, psicoanalista e psichiatra?
Leggi qui la risposta.

Quanto dura la singola seduta?
Ogni seduta ha la durata di circa 60 minuti con frequenza da valutare in relazione alla problematica psicologica e alle disponibilità del paziente e dello psicologo.

Quanto costa una seduta psicologica?
Le tariffe dello psicologo possono variare a seconda del professionista e del tipo di intervento richiesto, quindi è bene richiedere informazioni direttamente allo psicologo a cui si intende rivolgersi.
Le tariffe applicate dal Dott. Roberto Gava sono consultabili cliccando qui.

Il primo incontro è gratuito?
Il Dott. Roberto Gava propone un primo incontro gratuito.

Qual è la finalità del primo incontro?
Il primo appuntamento è un incontro di accoglienza e conoscenza per parlare della propria situazione, delle proprie difficoltà ed esigenze, ma anche un'occasione per ottenere chiarificazioni e sciogliere eventuali dubbi sulla natura e sul tipo di trattamento offerto.
GLI ARTICOLI PIU' LETTI
AFORISMI, PENSIERI E CITAZIONI
Le difficoltà relazionali. "Bambini e uomini smettono di sentirsi completamente soli quando cercano di vedere gli eventi attraverso gli occhiali dell'altro, pur conservando il diritto di usare i propri" (G. Kelly)
Contatti
Tel.: 3484385118
E-mail: robertogava@email.it
Dove sono
Via Domenico Turazza n° 48 - Padova
Viale Milano - Vicenza
Psicologia e Psicoterapia: FAQ. "Il cliente... e il terapeuta si imbarcano insieme come compagni di navigazione nella stessa avventura" (G. Kelly)
Ansia e panico. "La vita non è aspettare che passi la tempesta, ma imparare a ballare sotto la pioggia" (Gandhi).
Le tecniche di Mental Training nello Sport. "La felicità più grande non sta nel non cadere mai, ma nel risollevarsi sempre dopo una caduta" (Confucio)
Studio di psicologia e psicoterapia
Dott. Roberto Gava Psicologo e Psicoterapeuta
“Credere che l’uomo sia l’autore del suo destino non vuol dire negare che possa essere drammaticamente limitato dalle circostanze.
Ho visto troppi giovani sfortunati, alcuni dei quali morire letteralmente di fame in quel deserto di polvere oppresso dalla depressione, per non essere consapevole delle loro tragiche limitazioni. Chiaramente le circostanze non permettevano loro molte delle cose che avrebbero voluto fare; ma, ciò nonostante, questo non vuol dire che fossero vittime delle circostanze.
Per quanto fosse stato loro negato, c’erano ancora un’infinità di possibilità a loro disposizione.”

- George Kelly