Il mio modello teorico di riferimento è l'orientamento costruttivista. L'approccio costruttivista pone l'accento sulla persona, concepita come attivamente impegnata a dare senso alle proprie esperienze di vita e ad accrescere le proprie possibilità di movimento e di scelta.

In questa prospettiva, la persona in difficoltà è vista in termini di blocco o riduzione del suo movimento, come se fosse intrappolata in un labirinto senza apparenti vie d'uscita.

Il fatto di percorrere e ripercorrere le stesse strade, implicito nel modo di sperimentare il viaggio nel labirinto, diventa qui un modo di dare un'immagine al disagio psicologico, che si muove sempre lungo gli stessi sentieri e incappa sempre negli stessi vicoli ciechi: la persona non riesce a dare un senso accettabile a ciò che sta vivendo, soprattutto non riesce a trovare soluzioni percorribili al suo problema o alternative possibili alle circostanze in cui si sente imprigionata.

Il terapeuta costruttivista accompagna la persona in un percorso di esplorazione e di conoscenza di sè, verso la creazione di nuove possibilità di scelta che le permettano di uscire dalla situazione di stallo in cui si trova o di rimettersi in movimento.

Studio di Psicologia e Psicoterapia
Dott. Roberto Gava Psicologo e Psicoterapeuta
ARTICOLI E APPROFONDIMENTI
PSICOLOGIA CLINICA E PSICOTERAPIA
Consulenza Psicologica
Psicoterapia
Orientamento Teorico
PROBLEMI TRATTATI
Ansia e attacchi di panico
Depressione e tristezza
Ossessioni e compulsioni
Disturbi sessuali
Disturbi dell'alimentazione
Difficoltà relazionali
STRESS E BENESSERE
Training Autogeno
Mindfulness
PSICOLOGIA DELLO SPORT
Mental Training
RISORSE
Articoli di Psicologia
Links
Biofeedback
"Non posso cambiare la direzione del vento, però posso direzionare le vele del mio destino"   (J. Dean)
 
Fobie
ORIENTAMENTO TEORICO
Il mio modello teorico di riferimento è l’orientamento costruttivista. L'approccio costruttivista pone l'accento sulla persona, concepita come attivamente impegnata a dare senso alle proprie esperienze di vita e ad accrescere le proprie possibilità di movimento e di scelta.
In questa prospettiva, la persona in difficoltà è vista in termini di blocco o riduzione del suo movimento, come se fosse intrappolata in un labirinto senza apparenti vie d'uscita.
Il fatto di percorrere e ripercorrere le stesse strade, implicito nel modo di sperimentare il viaggio nel labirinto, diventa qui un modo di dare un’immagine al disagio psicologico, che si muove sempre lungo gli stessi sentieri e incappa sempre negli stessi vicoli ciechi: la persona non riesce a dare un senso accettabile a ciò che sta vivendo, soprattutto non riesce a trovare soluzioni percorribili al suo problema o alternative possibili alle circostanze in cui si sente imprigionata.
Il terapeuta costruttivista accompagna la persona in un percorso di esplorazione e di conoscenza di sè, verso la creazione di nuove possibilità di scelta che le permettano di uscire dalla situazione di stallo in cui si trova o di rimettersi in movimento.

Il mio modello teorico di riferimento è l'orientamento costruttivista. L'approccio costruttivista pone l'accento sulla persona, concepita come attivamente impegnata a dare senso alle proprie esperienze di vita e ad accrescere le proprie possibilità di movimento e di scelta.

In questa prospettiva, la persona in difficoltà è vista in termini di blocco o riduzione del suo movimento, come se fosse intrappolata in un labirinto senza apparenti vie d'uscita.

Il fatto di percorrere e ripercorrere le stesse strade, implicito nel modo di sperimentare il viaggio nel labirinto, diventa qui un modo di dare un'immagine al disagio psicologico, che si muove sempre lungo gli stessi sentieri e incappa sempre negli stessi vicoli ciechi: la persona non riesce a dare un senso accettabile a ciò che sta vivendo, soprattutto non riesce a trovare soluzioni percorribili al suo problema o alternative possibili alle circostanze in cui si sente imprigionata.

Il terapeuta costruttivista accompagna la persona in un percorso di esplorazione e di conoscenza di sè, verso la creazione di nuove possibilità di scelta che le permettano di uscire dalla situazione di stallo in cui si trova o di rimettersi in movimento.

Depressione e tristezza. "La sofferenza è una specie di bisogno dell'organismo di prendere coscienza di uno stato nuovo" (M. Proust)
Ansia e panico.
"La vita non è aspettare che passi la tempesta, ma imparare a ballare sotto la pioggia" (M. Gandhi)
Problemi trattati.
Elenco delle principali problematiche trattate dal Dott. Roberto Gava in ambito clinico.
Le tecniche di Mental Training. Il Mental Training rappresenta un'opportunità in più per gli atleti che vogliono migliorare le loro prestazioni...
Mindfulness. "Il passato è ricordo. Il futuro è sconosciuto. Il momento presente è ciò che possiamo conoscere" (Il Buddha)
Psicologia e Psicoterapia: FAQ. Lo psicologo: chi è? Perchè rivolgersi allo psicologo? Quali benefici potrei conseguire?
GLI ARTICOLI PIU' LETTI
AFORISMI, PENSIERI E CITAZIONI
Le difficoltà relazionali. "Bambini e uomini smettono di sentirsi completamente soli quando cercano di vedere gli eventi attraverso gli occhiali dell'altro, pur conservando il diritto di usare i propri" (G. Kelly)
Contatti
Tel.: 3484385118
E-mail: robertogava@email.it
Dove sono
Via Domenico Turazza n° 48 - Padova
Viale Milano - Vicenza
Psicologia e Psicoterapia: FAQ. "Il cliente... e il terapeuta si imbarcano insieme come compagni di navigazione nella stessa avventura" (G. Kelly)
Ansia e panico. "La vita non è aspettare che passi la tempesta, ma imparare a ballare sotto la pioggia" (Gandhi).
Le tecniche di Mental Training nello Sport. "La felicità più grande non sta nel non cadere mai, ma nel risollevarsi sempre dopo una caduta" (Confucio)
Studio di psicologia e psicoterapia
Dott. Roberto Gava Psicologo e Psicoterapeuta
“Dopo un tempo di declino viene un punto di svolta. La luce intensa che era stata cacciata ritorna.
C’è movimento, ma non è determinato per violenza… Il movimento è naturale, sorge spontaneamente.
Perciò la trasformazione di ciò che è iniziato diventa facile.
Il vecchio viene rifiutato e ad esso subentra il nuovo.
Entrambe le misure sono in accordo col tempo; perciò non ne risulta alcun danno.”

- I Ching